Intervista esclusiva con Massimo Zampini

Scritto da blas | 29 Giugno 2012.

Eccovi un'intervista esclusiva con Massimo Zampini, autore del libro 'Il gol di Muntari'.

Potresti presentarti ai juventini ungheresi?

Di professione avvocato, per hobby conduttore e opinionista radiotelevisivo e autore di libri sulle vittorie della Juve e i pianti delle altre.


Raccontaci del tuo nuovo libro!

Il mio nick name sul web è "er go' de Turone" (traduzione in dialetto romano de "il gol di Turone"), per prendere in giro tutti i tifosi (romanisti e non) che ancora 30 anni dopo il gol annullato al romanista Turone contro la Juve rinfacciano la presunta ingiustizia di quella decisione arbitrale. Dopo uno scudetto del genere, non potevo non scrivere "il gol di Muntari", che si appresta a diventare per i prossimi trent'anni il degno erede del gol di Turone. In Italia, il calcio è sempre la stessa cosa: la Juve che vince (sul campo) e le altre che si lagnano per dieci centimetri di fuorigioco p un gol non visto. Ma sui rigori negati a Marchisio a Milano contro l'Inter o in finale di Coppa Italia contro il Napoli nessuno scriverà mai un libro.


Secondo te quali rinforzi arriveranno ancora?


Penso che arriverà un attaccante di primo piano, anche se non sono certo che la società spenderà 30 o 40 milioni di euro per acquistarlo. Poi serve un esterno sinistro (non può bastare De Ceglie) e un esperto centrale difensivo.

Sei stato gia' in Ungheria?

Sì, conosco Budapest: bellissima. Ci torno volentieri, se mi invitate!


Il tuo messaggio ai tifosi juventini dellUngheria?

Complimenti per la passione, che non conosce distanze. E speriamo di vederci presto, per una grande serata bianconera!